Errore
  • Errore nel caricamento dei dati del feed

Modifica all'attività di TAXI e Noleggio con conducente

Il decreto legge, entrato in vigore il 30/12/2019, contiene misure in materia di trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea allo scopo di impedire pratiche di esercizio abusivo del servizio di TAXI e noleggio con conducente (NCC). Il decreto apporta modifiche alla legge n.21/1992, legge quadro per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea, nello specifico all’art. 3 “Servizio di noleggio con conducente.” e all’art. 11 “Obblighi dei titolari di licenza per l'esercizio del servizio di taxi e di autorizzazione per l'esercizio del servizio di noleggio con conducente.”

Le imprese possono usufruire dei 90 giorni, dal 31/12/2018, nei quali sono sospese le sanzioni previste dall’art.11 11-bis della legge n.21/1992 e quelle previste all’art.85, comma 4 e 4-bis del codice della strada (DLgs.285/1992), queste ultime solo con riferimento agli NCC, per adeguarsi alle nuove disposizioni che prevedono:

la sede operativa del vettore e almeno 1 rimessa devono essere situate nel territorio del Comune che ha rilasciato l'autorizzazione;
è possibile disporre di ulteriori rimesse nel territorio di altri Comuni della medesima provincia o area metropolitana in cui si trova il comune che ha rilasciato l'autorizzazione, previa comunicazione ai Comuni interessati salvo diversa intesa raggiunta in Conferenza unificata entro il 28/02/2019;
le prenotazioni sono effettuate presso la rimessa o la sede, anche mediante l'utilizzo di strumenti tecnologici;
l'inizio ed il termine di ogni singolo servizio NCC devono avvenire presso le rimesse con ritorno alle stesse; senza prenotazione non è possibile sostare su strada, ma è necessario rientrare in rimessa;
il prelevamento e l’arrivo a destinazione del cliente possono avvenire anche fuori dalla provincia o area metropolitana in cui si trova il comune che ha rilasciato l’autorizzazione;
obbligo di compilazione e tenuta del foglio di servizio elettronico le cui specifiche tecniche devono essere oggetto di specifico Decreto interministeriale da adottarsi entro il 30/06/2019. In attesa del decreto, il figlio è tenuto in modalità cartacea, con numerazione progressiva delle pagine ed avente gli stessi contenuti del foglio elettronico. L’originale del foglio di servizio deve essere tenuto, per un periodo non inferiore a 15 giorni, a bordo del veicolo ed essere esibito in caso di controlli; una copia conforme deve essere tenuta presso la rimessa;
il foglio in formato elettronico deve riportare (sono le stesse informazioni del foglio di servizio previsto prima della modifica in commento) :

1) targa del veicolo;
2) nome del conducente;
3) data, luogo e chilometri di partenza e arrivo;
4) orario di inizio servizio, destinazione e orario di fine servizio;
5) dati del fruitore del servizio.

In deroga alle modalità di inizio e termine del servizio, l’inizio di un nuovo servizio può avvenire senza il rientro in rimessa quando sul foglio di servizio sono riportate già dalla partenza dalla rimessa o portile di attracco, più prenotazioni oltre la prima con partenza o destinazione all’interno della provincia o area metropolitana ove ricade il comune che ha rilasciato l’autorizzazione;
è possibile, in ogni caso, la fermata su suolo pubblico durante l’attesa del cliente che ha prenotato il servizio e nel corso della prestazione di servizio;
entro 1 anno dal 30/12/2018, è previsto debba essere istituito presso il Ministero dei trasporti, il “Registro informatico pubblico nazionale delle imprese titolari di licenza di TAXI con autovettura, motocarrozzette, natanti e delle imprese titolari di autorizzazione NCC effettuato con autovettura, motocarrozzette, natanti”;
con un ulteriore Decreto, da emanarsi a cura del Ministero dei trasporti, saranno comunicate le specifiche tecniche per l’attuazione e le modalità di iscrizione al registro informatico pubblico delle imprese titolari di licenza di TAXI o autorizzazione al servizio di NCC;
per 90 giorni dal 30/12/2018 (fino al 30/03/2019) non saranno applicate le sanzioni previste dall’art. 11-bis della legge n.21/1992 e quelle previste all’art.85, comma 4 e 4-bis del codice della strada (DLgs.285/1992), queste ultime solo con riferimento agli NCC. Rimangono sanzionabili i casi di esercizio del servizio con veicoli non adibiti a tale uso;
dal 30/12/2019 e fino alla piena operatività dell'archivio informatico pubblico nazionale delle imprese esercenti l’attività di TAXI o NCC, non è consentito il rilascio di nuove autorizzazioni per l'espletamento del servizio di NCC con autovettura, motocarrozzetta e natante;
dal 01/01/2019 sono abrogati:

a) il comma 3 dell’art.2, del DL n. 40/2010 che demandava ad un successivo decreto l’emanazione di disposizioni attuative per l’esecuzione del servizio di NCC;
b) l'articolo 7-bis del DL n. 5/2009 che aveva sospeso l’efficacia dell’art.29, comma 1-quater del Dl n.207/2008;
con un decreto, da emanarsi a cura del Ministro dei trasporti e il Ministero dello sviluppo economico, sarà disciplinata l’attività delle piattaforme tecnologiche di intermediazione tra domanda e offerta;
fino all’adozione delle deliberazioni della Conferenza unificata, che dovranno essere adottate entro il 28/02/2019, e comunque per un periodo non superiore a 2 anni dalla data di entrata in vigore del presente in commento (30/12/2018), l'inizio di un singolo servizio, fermo l'obbligo di previa prenotazione, potrà avvenire da luogo diverso dalla rimessa, quando lo stesso è svolto in esecuzione di un contratto in essere tra cliente e vettore, stipulato in forma scritta con data certa sino a 15 giorni antecedenti alla data di entrata in vigore del presente decreto e regolarmente registrato. L'originale o copia conforme del contratto deve essere tenuto a bordo delle vetture o presso la sede per essere esibito in caso di controllo.

Il decreto legge deve essere convertito entro 60 giorni dal 29/12/2019 (entro il 27/02/2019)

Ragione sociale
Parole chiave

Artigiani in rete

CALENDARIO

Ultimo mese Febbraio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 5 1 2 3
week 6 4 5 6 7 8 9 10
week 7 11 12 13 14 15 16 17
week 8 18 19 20 21 22 23 24
week 9 25 26 27 28

Contatti

COMO
Viale Innocenzo XI, 70
tel 031.27.64.41
fax 031.24.22.01
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LECCO
Via Brodolini, 33
tel 031.27.64.4
fax 0341.36.44.55
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LIMBIATE
Piazza della Repubblica 6/7/9
tel 02.99451711
fax 02.99451742
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CANTÙ
Via dell'Artigianato, 8
tel 031.27.64.41
fax 031.71.27.76
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ERBA
Via Turati, 3
tel 031.27.64.41
fax 031.61.06.23
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

GRAVEDONA
Via Regina Ponente, 49
tel 031.27.64.41
fax 0344.85.025
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LOMAZZO
Via M.Generoso, 2
tel 031.27.64.41
fax 02.96.77.90.49
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

MENAGGIO
Via C.Porta, 2
tel 031.27.64.41
fax 0344.30.020
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PORLEZZA
Via Cuccio (centro servizi)
tel 031.27.64.41
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.